La certificazione UNI EN ISO 17100

I 4 requisiti fondamentali per una corretta traduzione: la certificazione UNI EN ISO 17100

Tradurre è un processo complesso. La traduzione il risultato finale di un iter strutturato e la sua correttezza è il frutto di un’adeguata gestione del progetto.

A dettare la corretta procedura dai seguire interviene la UNI EN ISO 17100, ovvero la normativa europea indirizzata a chi fornisce traduzioni, entrata in vigore nel 2015 in sostituzione della precedente UNI EN 15038:2006.

La UNI EN ISO 17100, stabilisce i 4 requisiti fondamentali per i servizi di traduzione, definendone la gestione fase dopo fase:
 

  1. Verifica della professionalità. Ognuna delle risorse che interverranno nell’iter della traduzione: il traduttore, il revisore e il project manager, deve avere delle competenze stabilite e verificabili. Quelle che ad esempio si richiedono ad un
    traduttore sono di tipo testuali, linguistiche, culturali e settoriali e devono essere confermate da titoli di studio e curriculum.

     
  2. Attività pre-produttive. Lo standard indica come gestire la richiesta di preventivo e l’accordo col cliente sulle specifiche del progetto, come svolgere la valutazione di fattibilità, come gestire gli aspetti amministrativi e tecnici.
     
  3. Valutazione del processo produttivo. Punto per punto si esamina la gestione della traduzione, la traduzione e la verifica del testo da parte di un traduttore esperto, la revisione da parte di un secondo linguista, la correzione specialistica e il proofreading, ovvero la revisione del solo testo tradotto. Infine la consegna da parte di un project manager qualificato.
     
  4. Post-produzione. La norma regola le modalità di gestione di eventuali modifiche richieste dal cliente o di suoi possibili reclami. Le modalità di valutazione del suo grado di soddisfazione e di chiusura delle pratiche amministrative.

Come evidenziato più volte (vedi punti 2 e 4) la UNI EN ISO 17100 attribuisce anche un’importanza particolare al rapporto che un’agenzia di traduzione deve avere con il cliente.

Oltre a questo, l’intervento nel processo di traduzione di numerosi soggetti, tutti settorialmente specializzati, è garanzia di una traduzione di qualità, ben diversa da quelle realizzate da un software.

Gli anni di esperienza nel settore delle traduzioni ci consentono di affermare che etichettare la traduzione come un’attività di trasposizione di un testo da una lingua di partenza a una di destinazione è sbagliato. O almeno incompleto.

Grazie all'applicazione quotidiana di tali standard ed alla riconosciuta professionalità del nostro staff, Nexo Corporation ha ottenuto da aprile 2018 la certificazione di qualità UNI EN ISO 17100, che si va ad aggiungere alla ormai consolidata certificazione UNI EN ISO 9001:2017.

Share:

ELENCO NEWS

18

DIC 2017

professione traduttore

7 TRUCCHI PER UNA TRADUZIONE DI VALORE

Una traduzione è molto più di un semplice trasferimento di parole da una lingua all?altra. È un lavoro complesso che richiede competenza e professionalità...

Read More

05

DIC 2017

Attento a come parli! Cinque regole per creare un contenuto che funziona.

Un contenuto è l'immagine che dai di te. Se funziona, ti premia. Al contrario, se non convince, può punirti in pochissimi secondi. Non danneggiarti. Segui queste regole per non cadere in trappola...

Read More

30

NOV 2017

Philip Kotler

Marketing Management 20 anni dopo: cronaca personale di un pomeriggio con Philip Kotler

di Mariangela Ziller Finalmente riesco a fissare su carta (ehm) le mie sensazioni dopo la lecture di Philip Kotler alla Bologna Business School il 5 ottobre, che abbiamo deciso di sostenere con Wiz, la business unit di Dedagroup..

Read More